google, amazon, facebook, apple

Perchè i colossi del web hanno paura dell’Europa

google, amazon, facebook, apple

I colossi del web hanno da sempre rapporti conflittuali con il fisco e la legge. Parole come tassazione, antitrust, privacy, suonano come minacce alle orecchie da mercante di Google, Apple, Amazon e Facebook. Il Wall Street Journal pone ora l’accento sulle paure dei giganti digitali, i quali vedono nell’Europa una potenziale minaccia nei confronti dei propri interessi monopolistici. Non è difficile capire perché: in America lo strapotere dei padroni della Silicon Valley sia ben tollerato, merito principalmente delle laute donazioni elettorali, da essi elargite, in cambio delle quali il congresso chiude un occhio, anzi due, su questioni scottanti come l’elusione fiscale. L’Europa, al contrario, subisce meno l’influenza e le pressioni dei padroni del web, e proprio per questo è maggiormente incline alla tutela del “diritto all’oblio”, e meno tollerante nei confronti della violazione delle leggi antitrust. Sarà davvero il Vecchio Continente a fare giustizia nel cyberspazio? Vi confesso che ne sarei oltremodo fiera!